Giambrone assiste di investitori contro il Fondo Pegasus

Lo Studio Legale Internazionale Giambrone assiste un gruppo di clienti che hanno investito nei fondi Pegasus,  Royal e Gold, tramite una società inglese di investimenti, la Lux Finance Ltd.

Tali fondi sono stati  segnalati per truffa ai danni degli investitori all’autorità inglese FCA e alla Consob.

Secondo le informazioni societarie depositate presso la Camera di Commercio inglese (Companies House), la Lux Finance Ltd. (Company Number 07379942), nasce a Londra nel 2010 occupandosi di gestioni di grandi patrimoni sia di persone fisiche che di società.

La Lux Finance Ltd. ha gestito tali patrimoni collocando  i fondi hedge (Royal  e Gold) anche nel mercato italiano, coinvolgendo un vasto gruppo di investitori che, nonostante  reiterate richieste di disinvestimento del capitale  investito (come previsto nel prospetto informativo assieme ai profitti raggiunti), non hanno ottenuto alcun tipo di rimborso. La maggior parte dei clienti sottoscrivevano contratti nella linea “Capital Guaranteed Growth Plan”, la quale prevedeva un investimento iniziale ed un ritorno mensile in base ai profitti conseguiti.

La Lux Finance Ltd. è stata regolamentata dalla FCA (Financial Conduct Authority ) dal 01 Aprile 2013 al 19 ottobre 2015. Questo ha consentito allo studio di coinvolgere le autorità competenti (con le quali siamo tuttora in contatto) come, ad esempio, la FSCS (Financial Services Compensation Scheme ). Lo scopo di tale contatto è quello di accedere ad un fondo di garanzia dal quale i nostri clienti possono trovare ristoro nei limiti delle percentuali che l’Autorità riconoscerà.

Gli avvocati dello Studio Legale Giambrone sono tuttavia andati avanti nello studio della pratica e, acquisita  la notizia dello stato di fallimento della Lux Finance Ltd., hanno instaurato un contatto con i curatori fallimentari che sono stati  medio tempore nominati ( Micheal Leeds e David Ingram dello studio Grant Thornton UK LLP).

Gabriele Giambrone, fondatore e Managing Partner dello Studio Legale Giambrone, ha commentato: “I contatti con i curatori fallimentari consentiranno allo Studio Legale Giambrone di acquisire informazioni sulla procedura fallimentare nonché sulle tempistiche per procedere all’insinuazione al passivo dei debiti sociali, consentendo così ai nostri clienti di essere inseriti nella lista dei  creditori ai quali la società ripartirà quanto dovuto secondo le risultanze patrimoniali”.

Tali procedure sono seguite da un gruppo di 15 professionisti specializzati all’interno del Dipartimento Forex dello Studio Legale Giambrone, il quale rappresenta attualmente centinaia di vittime di truffe finanziarie nel campo del Forex, delle opzioni binarie e del multi-level marketing.

il nostro studio legale ha già riscosso importanti successi in materia di contenzioso Forex,  tra cui il rimborso di oltre $1,500,000 contro TIRN e la recente insinuazione al passivo fallimentare nella procedura pendente presso la Corte del Massachusetts contro le società del gruppo Telexfree.

Per maggiori informazioni potete contattarci al +39 02 82950644 o a clientservices@giambronelaw.com